Colpiti al cuore, sottratta la nostra “passione”

12/21/2012

Colpiti al cuore, sottratta la nostra “passione”, perché è di questo che si tratta il furto effettuato al nostro centro direzionale nella notte tra l’18 e il 19 dicembre.

Oltre all’ingente danno economico sapere che chi si è appropriato indebitamente delle nostre biciclette, che costruiamo con tanta cura e passione, le gestirà come semplice “merce” da vendere ci fa male al cuore. Oggi che il paese sta attraversando un momento difficile a livello economico, la passione che ci lega al nostro lavoro ha un valore incommensurabile.

Sentimento che ci dà la forza di guardare avanti e spingerci verso nuovi stimolanti obiettivi.

E’ questo per noi la SPEED LEVITY SIX50B e 29er. Mesi di lavoro, sperimentazioni, test per creare un prodotto di valore; che valesse il prezzo. E dai riscontri fatti sul campo ed i vari bike tests abbiamo raccolto molti consensi positivi del pubblico, che ha potuto apprezzare le finiture ed i contenuti tecnici valutando i numerosi vantaggi del nuovo standard ruote 27,5 rispetto al 26" ed apprezzare le differenti caratteristiche rispetto al 29er. Un progetto riuscito, sviluppato in stretta collaborazione con aziende di prim’ordine del settore MTB come SRAM, ROTOR, FRM, ROCK SHOX, RITCHEY, DT SWISS, che ci rende orgogliosi e che giustifica le tante ore dedicate al lavoro e spesso tolte alle nostre famiglie.

Gli inquirenti dicono che in base ai dati raccolti chi ha effettuato il furto aveva bene in mente di come muoversi e di cosa prendere. Elementi che fanno pensare che le informazioni siano arrivate, volontariamente o involontariamente, dall’interno dell’azienda o da chi l’ha frequentata di recente. E la cosa non può che rattristarmi maggiormente.

Sono quindi a scusarmi per i ritardi di consegna che avremo verso i nostri concessionari, rivenditori e Clienti finali, ma sono sicuro che questa situazione è ben compresa perché molti, ultimamente, hanno vissuto la nostra stessa sgradita esperienza.

Però di una cosa sono certo: potranno rubarci le nostre biciclette, ma non potranno mai portarci via la passione che ci mettiamo e le idee che sviluppiamo. Per questo motivo noi ci rimboccheremo le maniche per cercare di limitare il vostro disagio, sapendo che grazie al vostro supporto e comprensione torneremo più forti di prima.

Un augurio di felice anno a tutti voi e alle persone a voi care.
Andrea Chiarini

css gallery