CAMPIONI E TELAI RIVOLUZIONARI

Nel 1981 Rossin diventa sponsor e fornitore della Daf Trucks, squadra professionistica di matrice belga con un grandissimo capitano, cacciatore di classiche: Roger De Vlaeminck. Non finiscono studi e ed esperimenti: “Vedendo le bici utilizzate dai pistard della Germania Est nell’inseguimento – continua Garbelli – ho pensato bene di crearne una versione più made in Italy, con migliori geometrie e finiture d’eccellenza”. Sono bici con manubrio a “corna”. E il tubo orizzontale del telaio in realtà è inclinato verso il basso. Dopo la fiera di Milano 1981 (trionfo di Rossin) e le prime gare della stagione 1982, i dilettanti della Novartiplast sperimentano sulle piste di Dalmine e Torino le nuove bici. “Nelle prove a tempo – annunciano gli esperti – si può guadagnare almeno un secondo al chilometro con le bici “spaziali” col tubo inclinato”. I belgi Nico Edmonds e Rudy Rogiers usando le “spaziali” Rossin vincono importanti cronocoppie per dilettanti in tutta Europa.



css gallery