MURELLA, HITACHI, AERNOUDT, GRANDI TEAMS

Alla Fiera di Milano 1983 il noto telecronista Fred De Bruyne si congratula con Garbelli e Rossin per le felici intuizioni tecnologiche e gli abbinamenti pubblicitari della Cicli Rossin. La bici “a corna e tubo inclinato” viene denominata Rossin Futura Cx. Ecco lo slogan pubblicitario: “Futura CX: il futuro inizia con Rossin”. In sella alle Rossin nel 1984 ci vanno Gibi Baronchelli e tutta la squadra professionistica Murella, il team Aernoudt e altre. Nelle crono del Giro d’Italia, usando le ruote lenticolari e la Futura Cx Rossin, Baronchelli sfi ora addirittura la vittoria, lui che non ha mai ritenuto le sfi de a tempo quali fi ore all’occhiello del proprio repertorio. All’Olimpiade di Los Angeles 1984 mancano i russi. Però le medaglie alla Casa di Cavenago Brianza arrivano grazie agli Usa. E anche lo statunitense Eric Heiden, fenomeno del pattinaggio su ghiaccio convertito al ciclismo, fa viaggiare forte le Rossin. Esattamente come Sheila Young, stella della velocità, pluricampionessa del Mondo. Negli Usa c’è pure la squadra Seven Eleven, col giovane Andrew Hampsten in evidenza, che ha le Rossin.



css gallery